La costa Est di Zanzibar

La costa est di Zanzibar comprende tutte le località che vanno da Matemwe a Nord fino a Jambiani nel Sud.

Qui, a differenza della costa nord, il fenomeno delle maree è molto evidente e visibile, creando suggestivi e spettacolari scenari ogni giorno diversi. La bassa marea “allarga” la spiaggia in modo da poter fare lunghe passeggiate in riva al mare o avventurarsi alla scoperta della barriera corallina. 

La costa est di Zanzibar: l'effetto della bassa marea
Grazie a Patrick Mueller

Un fenomeno tipico dell’Oceano Indiano che influenza anche le isole di Pemba, Mafia e Fanjove. Nella costa swahili invece è poco presente soprattutto a sud, verso Kutani.

La costa Est: da Matemwe a Uroa

Matemwe è quasi di fronte all’atollo di Mnemba ed è considerata la zona migliore per il diving a Zanzibar, anche per la vicinanza all’atollo stesso. Un hotel che ci sentiamo di consigliare in questa zona è il Kasha boutique hotel.

Kiwengwa, composta originariamente da piccoli villaggi legati alla pesca, alla coltivazione delle alghe e all’agricoltura, offre una distesa infinita di sabbia fine e un mare cristallino. Rappresenta una vera e propria spiaggia tropicale molto ampia e con verdi palme sullo sfondo. Essendo sulla sponda est, potrete godere di splendide albe caratterizzate da pescatori che rientrano con le loro barche tipiche, qualche masai, i tipici “guardiani” zanzibarini, con in mano il loro rungu (bastone tipico) e una pace surreale. 

La barriera corallina, che si trova a circa 700m di distanza, è raggiungibile, in condizione di bassa marea, a piedi o con i tipici dhow locali.  La spiaggia di Kiwengwa è popolata da molti beach boys, i ragazzi del posto che vi cercheranno di vendere di tutto e di più. All’inizio potranno sembrare un pò fastidiosi, ma vedrete che vi saranno d’aiuto qualsiasi cosa vorrete cercare…. ovviamente trattando sui prezzi. Sarete attratti anche dalla miriade di capanne con negozietti tipici di artigianato gestite da gente del posto o dai masai.

Un hotel? Il Mvuvi boutique resort.

Pwani, Mchangani, Pongwe e Uroa si sono sviluppate principalmente negli ultimi 10 anni. La spiaggia e il mare di queste zone offrono lo spettacolo naturale legato alle maree con colori incredibili. Inoltre ci sono punti di coltivazione di alghe che appaiono solo in bassa marea, con le “mami”, le donne del luogo che si dirigono in mare per la loro raccolta. In questa zona consigliamo il Pongwe beach hotel e per chi cerca un resort di lusso il Qambani

La costa Est: Paje e Jambiani

Nella parte sud-est di Zanzibar sono particolarmente rinomate le località di Paje e Jambiani, in cui sono presenti due delle spiagge più belle di tutta l’isola.

Paje è molto frequentata dai giovani data la presenza di numerosi bar, ristoranti e locali notturni. Inoltre è il luogo perfetto per praticare kitesurf. 

Jambiani è possibile trovare la spiaggia più lunga di Zanzibar con i suoi 5km di sabbia finissima e bianchissima. Nonostante il turismo crescente nella zona, la spiaggia di Jambiani è ancora un paradiso “tropicale” dove la natura ed il mare spettacolare sono i protagonisti indiscussi. 

In queste zone i nostri preferiti sono il Mwezi boutique resort, l’Uzuri Villa e il The Loop beach resort.

Non solo mare: i territorio di Zanzibar è infatti composto anche da numerosi spazi verdi. Non lontano da Jambiani, c’è uno dei parchi più famosi dell’isola: la foresta di Jozani, la quale rappresenta la principale casa delle scimmie rosse di Zanzibar, le Red Colobus, una specie di scimmia in via d’estinzione. Questa foresta è caratterizzata dall’alternarsi di boscaglia sempreverde, foresta acquatica e foreste di mangrovie. Un’escursione molto interessante.

Possiamo organizzare sia i trasferimenti che il pernottamento e le attività/escursioni a Zanzibar.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Contattaci su WhatsApp